Denti storti: cosa fare per tornare finalmente a sorridere? 

Denti storti, oppure denti stortissimi, sono annoverati tra i difetti estetici che più mettono in imbarazzo le persone. 

Ed in più, i denti storti sono anche una minaccia per la salute, sia della bocca sia di tutto il corpo. 

Purtroppo, le cause che possono portare ad avere i denti storti sono molteplici. 

Di sicuro però, se si hanno i denti storti oppure, peggio, stortissimi, è bene intervenire con serietà ed efficacia e farlo anche tempestivamente…!

In effetti, le proposte terapeutiche oggi sono tante, a seconda della gravità del problema: dall’ortodonzia classica metallica, a quella mobile, dall’apparecchio trasparente sino alla più moderna ed evoluta Ortodonzia Mimetica Metalfree. Ma come vedremo, c’è chi propone addirittura l’intervento applicando delle faccette estetiche.

Insomma, la gente non vuole avere più i denti storti, bensì esibire dei denti dritti e bianchissimi. Questo è il trend! Ed infatti, queste sono due delle caratteristiche fondamentali per rendere affascinante qualsiasi sorriso. 

Tutti noi, in fondo, aspiriamo ad avere una bella dentatura, che sia brillante e ben allineata, perché riteniamo da sempre che ciò sia un esplicito sinonimo di bellezza e di salute. 

Ed ecco spiegato perché, esibire un sorriso che ci presenti al Mondo per il tramite dei nostri denti storti, possa causarci molto imbarazzo, oltre che generare dei problemi fisici a tutto il resto del nostro corpo.

Quindi: è davvero il caso di imparare a convivere con i denti storti? 

A nostro parere è meglio di no tuttavia, quando la gente parla di denti storti, fa spesso riferimento ad una casistica che in realtà è estremamente ampia. 

Infatti, nella popolare definizione: “denti storti”, rientrano problematiche anche molto diverse tra loro. 

Ad esempio, vi sono dei semplici casi di affollamento dentale, oppure del cosiddetto canino incluso, così come tutte le altre forme di difetti della masticazione, sino ad arrivare a casi clinici veramente complicati, che si potranno gestire solo con il ricorso alla chirurgia maxillo facciale!

Purtroppo, alcune di queste irregolarità della dentatura, risultano ad alcune persone particolarmente fastidiose, andando persino ad incidere pesantemente e negativamente sulla qualità della loro vita.

Ma quali sono le vere cause dei denti storti?

In effetti, prima di passare ad analizzare le reali conseguenze dei denti storti, è davvero un bene tentare di capirne le reali cause. 

Alcuni difetti del sorriso, della posizione dei denti e della masticazione, hanno delle lontanissime origini genetiche, come nel caso di: affollamento dentale, mal posizionamento dentale, o di mascelle e di mandibole troppo piccole, sottili o poco cresciute, oppure cresciute a dismisura. 

Tuttavia, i denti storti, in altri numerosissimi casi sono la conseguenza di altre patologie piuttosto serie ad esempio: la perdita dei denti, la gengivite cronica, la malattia parodontale cronica, i tumori mandibolari, problemi alla articolazione temporo mandibolare ed i tumori della bocca in genere.

Inoltre, l’abitudine non corretta di serrare e digrignare forte i denti, il così detto bruxismo, ha la sua “dose” di responsabilità!

In più ci sono gli errori compiuti dai dentisti, i così detti “danni iatrogeni”, messi in atto per vari motivi ad esempio quando realizzano: estrazioni seriali, impianti dentaliotturazioni incongrue, oppure incapsulamenti scorretti o protesi dentali non necessarie.

Tra i motivi scatenanti, nel caso dei bambino con i denti storti, ci sono alcune pessime abitudini, dure a morire, che parecchi genitori tendono a non contrastare o a non conoscere affatto, ovvero: il succhiamento del pollice, l’utilizzo eccessivo del ciuccio, ed il fatto di bere con il biberon dopo i tre anni di età.

Ma quali sono le conseguenze negative dei denti storti?

Come abbiamo già detto, i denti storti rappresentano di certo un reale ed invalidante problema estetico, ma non solo…! 

Una dentatura non perfettamente allineata può diventare per molte persone un reale e grave motivo di profondo imbarazzo, fino a tramutarsi in un vera e propria patologia, perfettamente in grado di ostacolare seriamente la costruzione di relazioni personali serene, sino ad arrivare alla perdita del lavoro, se non anche peggio…! 

Infatti, le persone che non riescono ad accettare di buon grado di avere dei denti storti nella propria bocca, tendono a chiudersi in se stesse, a diventare oppure a rimanere timide nonostante vogliano aprirsi agli altri, sino a non sorridere più per paura di scoprire un loro punto debole e doloroso. 

In alcuni casi la situazione psicologica si fa ancora più complessa e nei casi estremi poi, avere i denti storti può addirittura arrivare ad alterare i tratti del viso!

Da ultimo, ma non per ultimo, vi sono i problemi di salute che, il fatto di continuare ad avere i denti storti può provocare, tra cui possiamo sicuramente annoverare:

  • i problemi digestivi (a causa della scorretta masticazione e triturazione dei cibi);
  • i problemi respiratori (per via dell’impossibilità reale di chiudere bene la bocca);
  • i problemi di articolazione del linguaggio; (per via di una fonetica difficoltosa)
  • i dolori alla faccia ed al cranio; (sono frequenti in tali pazienti i mal di testa e gli acufeni);
  • gli squilibri posturali; (l’errata posizione predispone allo squilibrio muscolare ed articolare)
  • i problemi di igiene orale (i denti storti e mal posizionati sono più difficili da lavare bene);
  • la fragilità dentale; (scheggiature e fratture sono più ricorrenti con i denti storti)

Ed allora: come si fa a raddrizzare i denti storti con efficacia e senza rischi?

Considerata la notevole importanza dei problemi che essi possono certamente creare, è davvero saggio adoperarsi tempestivamente per raddrizzare i denti storti. 

Per nostra fortuna le strade percorribili sono molte ma, come sempre in medicina, le scelte dipendono dalla gravità della situazione e dalle cause alla base del problema da capire, affrontare e poi risolvere. 

Per prima cosa si deve capire bene l’origine del problema, ovvero, arrivare ad una diagnosi certa, che sia corretta in senso “olistico”, che tenga cioè conto della reale comprensione del problema e della sua genesi: se non si affronta con la dovuta serietà e competenza questa fase, tutte le altre fasi della terapia saranno prive di efficacia se non addirittura controproducenti!

Si può quindi scegliere la via dell’ortodonzia, che può essere tradizionale (fissa o mobile) oppure trasparente o dell’Ortodonzia Mimetica Metalfree. In alcuni limitati casi, un altro possibile rimedio ai denti storti è l’applicazione delle faccette estetiche.

Comunque sia, prima di scegliere qualsiasi soluzione da poter adottare, ripetiamo ancora che l’ortodonzista deve effettuare una diagnosi precisa delle condizioni del paziente e degli obiettivi che si possono raggiungere.

Certamente, non è proprio il caso di far ricorso alle ortodonzie “fai da te” vendute in internet a poco prezzo, in quanto verrebbe a mancare la necessaria ed imprescindibile fase della diagnosi, ovvero, della comprensione del perché si abbiano i denti storti: senza questa necessaria fase, ogni tentativo di terapia ortodontica si tramuterebbe in un insuccesso certo, magari in un disastro, e quasi sicuramente in uno spreco di denaro e di tempo utile per poter intervenire…!

L’ortodonzia tradizionale, fissa e mobile 

L’ortodonzia tradizionale è la risposta più classica, cioè quella che fornisce la stragrande maggioranza dei dentisti ad un problema di denti storti. 

Si tratta del cosiddetto “apparecchio”, che può essere di tipo fissato ai denti storti o mobile, cioè semplicemente ancorato in via rimovibile tramite dei ganci ai denti storti. 

Il principio d’azione meccanico è davvero molto semplice: gli elementi che compongono l’apparecchio sottopongono i denti storti ad una pressione costante ma graduale, il che dovrebbe ricondurli alla posizione ottimale. 

Ma non sempre è così, anzi, spesso i denti ritornano nella loro posizione originale poco dopo il termine della cura!

L’apparecchio trasparente per i denti storti

La tradizionale ortodonzia trasparente per i denti storti utilizza un principio analogo. Il vantaggio, in questo caso, è una buona resa estetica. Le mascherine trasparenti, infatti, spesso non si notano e non creano problemi nel linguaggio e risultano, nel complesso, molto meno invasive di un apparecchio classico.

Raddrizzare denti storti senza apparecchio: le faccette dentali

Anche le faccette dentali possono rappresentare una soluzione per chi ha denti storti. Tuttavia, l’azione però è ben diversa rispetto all’ortodonzia. 

Applicando delle faccette estetiche sui denti anteriori infatti, non si raddrizzeranno affatto i denti storti, ma se ne modificherà solamente l’aspetto esteriore. 

La dentatura sembrerà solo dritta e quindi non sarà mai realmente spostata, mantenendo così inalterato il problema di avere ancora i denti storti…!

La soluzione finale nonché la più efficace: l’Ortodonzia Mimetica Metalfree

Oggi, in caso di denti storti ed anche di denti stortissimi, la terapia più moderna, più sicura ed efficace è sicuramente rappresentata dall’Ortodonzia Mimetica Metalfree, con cui raddrizzeremo in breve tempo i tuoi denti in linea con la natura, donandoti il sorriso che desideri in modo ecologico, senza utilizzare antiestetici fili e componenti metallici o chimici, ma solo con l’ausilio di esclusivi materiali biocompatibili, nonché operando con tecniche dolci e non invasive, affinché tu ottenga una masticazione efficace e duratura, con denti ben allineati e senza rischiare recidive, il tutto in tempi personalizzati, con investimenti appropriati nonché la garanzia del risultato preventivamente concordato…!

E con il nostro approccio ultra moderno, cioè il Metodo “Opera Discreta”, fine dei denti storti per sempre; guarda questa pagina per capire meglio cosa intendiamo: CLICCA QUI

Scopri come trasformare il tuo sorriso con il Metodo Opera Discreta senza vari metalli, senza dolorosi danni, senza spese inutili, evitando il più possibile tutti i disagi, nonché le varie e noiose perdite di tempo!